HOME     

coltivare

vedere

leggere

acquistare



news

articoli

links

map

appuntamenti



forum

group

chat

contact

Orchidando.forum

Il forum delle Orchidee
Oggi è 30 mag 2020, 14:07

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 593 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 40  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21 ott 2009, 21:26 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 4 ago 2008, 21:20
Messaggi: 3318
Località: Roma
Dopo aver riletto più volte questo topic confermo le mie impressioni.....è una piccola guida da seguire per la corretta coltivazione del cymbidium .voglio confermare , con le foto del mio alcuni passaggi importanti.....
osservare le radici è importante per collocare nella giusta maniera il substrato nel nuovo vaso perchè.....
Immagine
le radici tendono a crescere verso il basso facendo questa massa,
Immagine
quindi per il rinvaso bisognerà mettere molto più bark nel fondo.

*come riconoscere uno pseudobulbo da uno stelo florale.....
la prima volta che ho visto un getto nuovo, lo scorso anno, ho sperato che fosse uno stelo, ma la differenza è evidente come avrete già notato in questo topic....
Questo è il mio nuovo getto di pseudo bulbo, si riconosce perchè è fatto a coda di rondine....così
Immagine
mentre lo stelo rimane appuntito ....così.....
Immagine
purtroppo ho avuto la sfortuna di non poter ammirare la crescita dei miei due steli, e vi dico lo sbaglio che ho fatto.
Questa estate ho innaffiato e concimato parecchio e quindi la pianta ha avuto una crescita rigogliosa, poi , però non ho considerato che la temperatura era più mite e quindi l'acqua evaporava più lentamente e quindi la pianta non aveva più bisogno di innaffiature ricorrenti, e il risultato è stato questo
Immagine
Immagine
tutto marcio, e chiaramente ho vivisezionato il tutto per capire l'errore.
Nota bene sono marciti solo gli steli mentre gli pseudobulbi sono rimasti bellissimi
Adesso ho rinvasato la pianta, spero nel prossimo anno.
Spero di non avervi annoiato ma di avervi dato conferma che le nostre piante ci permettono delle disattenzioni....ma gli errori si pagano.
Sono comunque molto soddisfatta della mia pianta....aspetto con ansia un'altra possibilità

_________________
Impara a conoscere la forza del sorriso che non costa nulla e arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona....
Maga magò


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 21 ott 2009, 23:13 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

grazie Gianfrà per aver riportato la tua esperienza, ci aiuta a capire meglio.

Hai avuto modo di capire perchè gli steli sono marciti, diversamente agli pseudobulbi che sono rimasti perfetti? a parte le innaffiature abbondandanti che non andavano fatte...

Grazie.

:D :P

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22 ott 2009, 7:00 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 4 ago 2008, 21:20
Messaggi: 3318
Località: Roma
Cita:
Hai avuto modo di capire perchè gli steli sono marciti, diversamente agli pseudobulbi che sono rimasti perfetti? a parte le innaffiature abbondandanti che non andavano fatte...


Piera, mi piacerebbe molto avere la competenza per poterti rispondere, purtroppo posso andare ad intuito e la butto lì.....di fatto la consistenza dello stelo è diversa dallo pseudobulbo.Lo stelo , all'interno è vuoto nel senso che , avendo lo stelo e i fiori ha più aria e i tessuti sono più teneri ed è più aggredibile da eccessi idrici, mentre lo pseudobulbo è più coriaceo e ha capacità assorbenti maggiori.....bada bene che è una mia PERSONALISSIMA impressione e va presa con le dovute cautele.

_________________
Impara a conoscere la forza del sorriso che non costa nulla e arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona....
Maga magò


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 22 ott 2009, 19:38 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

grazie per la risposta. :D

Secondo te, i getti floreali erano troppo bassi rispetto agli psudobulbi nuovi e essendo a contatto con il terriccio rimasto a lungo bagnato sono mariciti?

Se così fosse, io direi che finire in alto con un bello strato di bark potrebbe risolvere il problema, che dici?

:D :P

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 31 ott 2009, 21:22 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 4 ago 2008, 21:20
Messaggi: 3318
Località: Roma
Cita:
Secondo te, i getti floreali erano troppo bassi rispetto agli psudobulbi nuovi e essendo a contatto con il terriccio rimasto a lungo bagnato sono mariciti?

scusa Piera se rispondo solo ora, per la precisione vorrei dire che io innaffiavo proprio perchè vedevo asciutto in superficie e quindi non so se questa tua ipotesi possa essere presa in considerazione.Il fatto che gli steli siano nella parte inferiore dello pseudobulbo va bene ....ma se il terriccio è asciutto?Chissà?Sono propensa a pensare , invece, che nel mio vaso ci stava molta argilla espansa che teneva bagnatissime le radici e questo ha creato diversità di umidità a vari livelli della pianta, sopra troppo asciutto , sotto troppo umido.
Però voglio darti una bella notizia, dopo il rinvaso ho tenuto a stecchetto d'acqua la pianta per almeno una ventina di giorni, forse più, ho innaffiato e ieri è spuntato uno stelo florale....immaginati la mia contentezza

@non ho avuto ancora occasione.....se ti và ti dico come ho fatto il rinvaso....visto che ho seguito per filo e per segno i tuoi preziosi suggerimenti :wink: , e aggiungerebbe notizie utili a questo topic

_________________
Impara a conoscere la forza del sorriso che non costa nulla e arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona....
Maga magò


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 1 nov 2009, 15:09 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 4 ago 2008, 21:20
Messaggi: 3318
Località: Roma
Cita:
Piera ha scritto :

"Secondo te, i getti floreali erano troppo bassi rispetto agli psudobulbi nuovi e essendo a contatto con il terriccio rimasto a lungo bagnato sono mariciti? "



scusa Piera se rispondo solo ora, per la precisione vorrei dire che io innaffiavo proprio perchè vedevo asciutto in superficie e quindi non so se questa tua ipotesi possa essere presa in considerazione.Il fatto che gli steli siano nella parte inferiore dello pseudobulbo va bene ....ma se il terriccio è asciutto?Chissà?Sono propensa a pensare , invece, che nel mio vaso ci stava molta argilla espansa che teneva bagnatissime le radici e questo ha creato diversità di umidità a vari livelli della pianta, sopra troppo asciutto , sotto troppo umido.
Però voglio darti una bella notizia, dopo il rinvaso ho tenuto a stecchetto d'acqua la pianta per almeno una ventina di giorni, forse più, ho innaffiato e ieri è spuntato uno stelo florale....immaginati la mia contentezza
Immagine

@non ho avuto ancora occasione.....se ti và ti dico come ho fatto il rinvaso....visto che ho seguito per filo e per segno i tuoi preziosi suggerimenti , e aggiungerebbe notizie utili a questo topic

_________________
Impara a conoscere la forza del sorriso che non costa nulla e arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona....
Maga magò


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 1 nov 2009, 16:22 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

ah ecco!! solitamente non si bagna mai se si vede la superficie asciutta, ma solo se "anche un pò più sotto" è asciutto.

Ad ogni modo io penso che finire con uno strato di bark sopra, possa essere di aiuto affinchè gli pseudobulbi non marciscano troppo in fretta.

Certamente che puoi mettere la tua esperienza, qualsiasi essa sia inerente ai Cymbidium ibridi: non è mio il topic, anche se l'ho iniziato io, ma aperto a tutti quanti vogliano raccontare....ed essere così di aiuto ad altri.

:D

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 1 nov 2009, 19:43 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 4 ago 2008, 21:20
Messaggi: 3318
Località: Roma
Cita:
ah ecco!! solitamente non si bagna mai se si vede la superficie asciutta, ma solo se "anche un pò più sotto" è asciutto.

Scusa Piera, non ho capito il concetto....ma non fà niente, adesso innaffio una volta ogni 15/20 giorni circa perchè ha piovuto e ha preso anche un pò di acqua piovana più in là quasi niente e le farò prendere solo l'acqua che scende dal cielo.
Ritornando al rivaso.....

*Ho liberato le radici il più possibile dall'argilla ma ne è rimasta diversa ed è anche per questo che evito baganture frequenti.

*ho preso un vaso di circa 30 cm di diametro,altezza circa 25 cm, quindi molto ma molto più grande rispetto al precedente

* ho messo bark da pacciamatura per almeno 10 cm sul fondo del vaso e ho posizionato la pianta al centro per non far aderire le radici alle pareti del vaso

*precedentemente ho preparato, in una bacinella, un composto di terriccio e sterco di cavallo sbriciolato finemente *ho alternato strati di bark e di questo composto fino a 5/7 cm dal bordo del vaso

*per ultimo, come strato ho aggiunto al terriccio normale, senza sterco di cavallo, una manciatina di concime in granuli a lento rilascio NITROPOSKA(oddio chissà se è giusto il nome) e ho coperto con un pò di bark.

* non ho innaffiato , l'ho fatto appunto dopo una ventina di giorni.
Il vaso, adesso ,stà dentro un contenitore di coccio alto una ventina di cm, è incastrato in sospensione con sotto dell'argilla espansa che serve per la scolatura da innaffiatura, non tocca ssolutamente il vaso che sta incastrato ed ha una camera d'aria tra l'argilla e il fondo del vaso.

Purtroppo, non credo di aver fatto tutto alla perfezione perchè alcune radici sono rimaste scoperte, ma gli ho addossato un pò di bark, volevo sfasciare tutto ma poi è apparso lo stelo e ho pensato di non toccare più nulla.......

Spero di essere stata chiara e sopratutto di aver fatto bene, Piera correggi eventuali errori e ne farò tesoro per dopo la fioritura....che rifarò "l'operazione rinvaso"

_________________
Impara a conoscere la forza del sorriso che non costa nulla e arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona....
Maga magò


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 2 nov 2009, 18:00 
Non connesso
frequentatore
frequentatore
Avatar utente

Iscritto il: 29 ott 2008, 21:51
Messaggi: 116
Località: pavia
Carissima Piera, ti ringrazio per aver fatto tutti partecipi della tua esperienza con i cimbidium ibridi. Ho letto l'articolo interamente sul sito e non sai quanto esso sia utile a persone come me scarsamente esperte. Ho due cimbidium ibridi che mi tenevano in apprensione perche' non ero sicura sul da farsi, men che meno adesso con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno. Ora ho materiale su cui studiare basato sulla tua esperienza reale di persona seria e competente ( oltre che geograficamente abbastanza vicina) e questo mi tranquillizza e mi rasserena. Trovo che questa tipologia di articoli sia quella veramente utile a chi come me ha poca esperienza e conoscenza. I libri sono senz'altro utilissimi, anch'io ne possiedo vari e li leggo continuamente, ma si riferiscono spesso a specie botaniche o a coltivazioni in zone geografiche le piu' svariate e molto spesso assai diverse dalle nostre e raramente casalinghe. Ti ringrazio ancora moltissimo per quello che fai per noi.
Ciao, ciao,

Marina


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 2 nov 2009, 19:01 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 24 set 2008, 15:04
Messaggi: 275
Località: firenze
Carissima Piera

mi associo completamente a quello che scrive Meri e ti ringrazio veramente di cuore per i post che scrivi-
Come ti ho detto più volte, non sono una grande scrittice, ma questa volta sento proprio il bisogno di ringraziarti personalmente.
I miei due cimby stanno benissimo con diversi pseudobuldi nuovi ma negli ultimi due anni nessuna fioritura.
Adesso capisco , sicuramente vaso ormai troppo piccolo , ma la " letteratura" recita che devono stare stretti per fiorire ......ed io qualche esperimento lo faccio ma non me la sono sentita di farlo con i cimby.

Domanda potrei svasarli ora ?
Ancora grazie
Rita


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 2 nov 2009, 19:26 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 4 ago 2008, 21:20
Messaggi: 3318
Località: Roma
Cita:
Trovo che questa tipologia di articoli sia quella veramente utile a chi come me ha poca esperienza e conoscenza.


Sono pienamente daccordo, a volte si leggono cose veramente assurde, che non corrispondono a verità, si dicono perchè si sono lette ma poi....scagli la prima pietra chi segue per filo e per segno quello che dicono i manuali a cominciare dal fatto che le phal devono avere il vaso trasparente, sarebbe carino aprire un topic proprio sulle "cose che ho letto ma non ho fatto alla mia pianta"e se ci fossero persone con coraggio ne leggeremo delle belle....è una sfida.......
Credo invece sia importante confrontarsi proprio con esperienze personali che essendo tali vanno prese o con tutte le riserve o con immensa fiducia....ad ognuno la scelta.
Una pubblicità recitava "PROVARE PER CREDERE"

_________________
Impara a conoscere la forza del sorriso che non costa nulla e arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona....
Maga magò


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 2 nov 2009, 22:19 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2008, 18:08
Messaggi: 2191
Località: Feltre (BL) (ai confini dell' impero)
visto che è il post giusto, dopo aver letto con interesse le vostre esperienze aggiungo la mia. Il mio cimby ibrido acquistato un anno fa con un solo bulbo e lo stelo in procinto di fiorire, dopo avermi regalato dei bellissimi fiori è stato posto al fresco su un davanzale con bagnature ridotte ed ecco spuntare due cosini verdi che durante l' estate son divenuti 2 pseudobulbi belli grossi, è rimasto all' aperto dai primi di aprile al 10 di ottobre: ha preso sole a picco, pioggia e tutto quel che arrivava. Cadeva e si rovesciava 3 volte alla settimana causa vento, onestamente non l'ho curato molto , l' ho concimato poco e bagnato quando avevo tempo, ma lui a settembre ha fatto spuntare uno stelo che ho riconosciuto x tale dal colore rossiccio, ora sta in casa su un davanzale a 14°-16° i prossimi gg vedrò di postare delle foto.

ciao stef

_________________
Se vuoi patire le pene dell' inferno, vai a Trento d' estate e Feltre d' inverno!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 2 nov 2009, 23:52 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

accipicchia vi siete svegliati tutti insieme!! :mrgreen: :clap:

@ Meri
@ Rita,
grazie per gli apprezzamenti, che ripagano tutto e oltre, il tempo perso per mettere insieme l'articolo, con tutte le foto sparse nel pc.

Continuate, a raccontare.

:D :P

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 3 nov 2009, 17:15 
Non connesso
frequentatore
frequentatore
Avatar utente

Iscritto il: 15 giu 2009, 9:40
Messaggi: 441
Località: pavia
ciao Piera,
quest'inverno vorrei tenere all'aperto uno dei miei cymbi, coperto da un tessuto non tessuto leggero. Lo terrei comunque vicino al muro della casa, su un balcone coperto che affaccia su un piccolo cortile ben riparato.
Cosa ne dici? Rischio?
Sono un po' preoccupata perchè molte foglie sono diventate giallo arancioni nelle ultime due settimane, ti posterò le foto.
Le foglie ingiallite sono solo quelle dei vecchi pseudobulbi, che sono quelli più interni, mentre quelle dei nuovi sono bellissime.
Devo dire che è da circa un mese che non lo bagno più....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 3 nov 2009, 20:40 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29 set 2008, 18:08
Messaggi: 2191
Località: Feltre (BL) (ai confini dell' impero)
come promesso ho cercato e trovato le foto del mio cimby:ecco il fiore a novembre 2008
Immagine

nuovi getti a inizio febbraio
Immagine

stelo fotografato oggi
Immagine

dopo la fioritura dovrò rinvasare in un vaso bello grande :D

ciao stef

_________________
Se vuoi patire le pene dell' inferno, vai a Trento d' estate e Feltre d' inverno!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 593 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 40  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it