HOME     

coltivare

vedere

leggere

acquistare



news

articoli

links

map

appuntamenti



forum

group

chat

contact

Orchidando.forum

Il forum delle Orchidee
Oggi è 30 mag 2020, 19:29

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 128 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 28 apr 2018, 18:04 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 28 feb 2018, 13:25
Messaggi: 225
ciao a tutti,

Mi hanno appena regalato una vanda un po' in difficoltà, è della specie a foglie nastriformi con sezione a V.

le foglie si presentano un po' disidratate con pieghette sparse e l'ultima basale tendente al giallo. Ha una unica radice, carnosa ma non ben messa mentre credo che il tronco sia marcito in passato e tagliato.

Cercando in rete ho trovato varie soluzioni di coltivazione delle vanda. C'è chi preferisce il cestino appeso, e chi le tratta come delle phal con vaso trasparente e bark.

Io, vista la mancanza di radici e la necessità di avere umidità basale sperando reagisca con nuove radichette, ho scelto la seconda opzione con vaso e pochi pezzi di corteccia, giusto che stia ferma e che abbia un po' di umidità in più che restando a radice nuda.

Ho scelto poi di metterla in esterno in un angolo del giardino rivolto a sud-est all'ombra di un muretto forato che vedrete in foto.

La pianta riceve una buona luminosità e luce diretta verso sera per poco tempo. è appesa così da aumentare il ricircolo d'aria anche sotto il vaso.

Ci sono indicazioni particolari a cui devo stare attento secondo voi???
rischia di essere divorata dalle lumache come per le phal oppure non la considerano come cibo come i Cymbidium?
fertilizzo con le nebulizzazioni o mettendola in ammollo? serve nebulizzare anche se è in un angolo umido esterno?
voi come vi comportate tenendola all'esterno? che impatto ha poi il riportarle in casa in autunno? risentono degli sbalzi termici e dello spostamento?
un grazie in anticipo per tutte le vs risposte.
Luciano

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 8 mag 2018, 10:29 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 11 ago 2015, 18:15
Messaggi: 614
Località: Firenze
ciao

situazione critica direi.
lascia perdere i concimi e focalizza la tua attenzione sugli elementi base....in particolar modo l'umidità ambientale e i bagnetti.
All'esterno non credo tu riesca a regolare le condizioni ambientali....

saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 14 mag 2018, 12:32 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 28 feb 2018, 13:25
Messaggi: 225
ciao, grazie per l'aiuto. In realtà fuori mi viene anche più comodo spruzzarla spesso e approfitto ogni volta delle piogge. Sembra reagire bene con radici e foglie turgide. Magari lo sbalzo termico notte giorno aiuta?
per ora sembra andare bene. Evito il concime quindi... o azzardo ogni tanto quello liquido quando nebulizzo?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 15 mag 2018, 7:44 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 11 ago 2015, 18:15
Messaggi: 614
Località: Firenze
ciao
beh se dici che la pianta all'esterno migliora e che riesci ad essere più costante con l'annaffiature continua cosi.
cerca comunque di aumentare umidita dell'aria attorno a lei magari potresti posizionare un umidificatore d'ambiente li vicino.

I concimi, servono se la pianta è in grado di svolgere pienamente le sue funzioni ma se la stessa si trova in una situazione di stress, non è che con i concimi superi tale situazione.
Concentrati sugli elementi base, luce calore e umidità con le vanda bisogna evitare i ristagni di acqua nelle foglie (favoriscono funghi batteri patogeni) quindi mi limiterei a spruzzare bagnare le radici; tuttavia nella tua situazione di pianta all'esterno, la pianta sarà soggetta ad asciugarsi velocemente ( vento e rialzo delle temperature ), limita semmai le spruzzature alle foglie solo nella prima parte della giornata in modo che la pianta possa asciugarsi nel pomeriggio e non avere acqua nelle foglie la notte.
Per il resto della giornata bagna le radici, dovrai fare più spruzzature nell'arco della giornata.

se puoi metti foto dei miglioramenti e se ci sono radici "attive" (con la punta di colore diverso e ben accuminata.

saluti
buon lavoro


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 15 mag 2018, 13:08 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 28 feb 2018, 13:25
Messaggi: 225
Ciao,
grazie ancora per il supporto. Ho letto che sei piuttosto esperto di vanda e ti ringrazio per i suggerimenti.

Ho dato una sbirciatina tra il bark della mia e non si notano ancora nuove radici o radici attive. Quelle che ci sono però sembrano belle turgide e verdognole. Il bark è ben umido adesso, in questi gg di pioggia pertanto non bagno le radici ma al massimo vaporizzo. Ho notato un po' di sporcizia nelle ascelle fogliari, immagino petali della pianta sopra di lei o altri residui portati o mossi dal vento. Suggerisci di metterla a testa in giù e spruzzare acqua affinchè si lavi via lo sporco???? o lascio tutto così com'è? Chiaramente lo farei in una mattinata di sole e caldo così da esser certo che poi si asciuga tutto entro la serata.
Per il resto, una foglia è caduta e un'altra sta diventando gialla, e sono le due foglie più basse. Spero non sia segnale di deperimento complessivo della pianta. Secondo te?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 15 mag 2018, 16:41 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 11 ago 2015, 18:15
Messaggi: 614
Località: Firenze
ciao
mi piacerebbe fregiarmi del titolo di "esperto", ma non lo sono , ho solo cominciato a coltivare tali piante, perdendone alcune e facendo esperienza, mi ritengo un principiante, anche altri consigli son sempre ben accetti.

Per la sporcizia non mi preoccuperei molto, un cotton fiocco e pulisci foglia per foglia oppure come dici te, metti la pianta a testa in giu e fai una bella lavata, in una giornata di alte temperature.

E foglie gialle mi preoccupano sempre....vedi sul forum le mie esperienze...funghi ...fusarium....marciumi...

Avevi detto che la pianta "sembra reagire bene con radici e foglie turgide"....che cosa ti ha fatto supporre cio.
se le radici non sono attive!!!

se puoi qualche foto

saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 16 mag 2018, 11:27 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 28 feb 2018, 13:25
Messaggi: 225
sempre gentilissimo nei consigli. Beh, la mia è la prima esperienza con una vanda e già so che le rogne sono sempre dietro l'angolo. Basta pensare alle ferie di questa estate. Non avrei nessuno a cui lasciarla e spero che essendo all'aperto qualche giorno ci pensi il cielo ad annaffiarla per bene.

Veniamo a noi.
ho sbirciato meglio e fatto le foto della pianta e in particolare delle radici così sappiamo il ns punto di partenza.

mi sembra di aver notato qualcosa di attivo oggi, con la luce del sole, ma lascio a te i giudizi.

ho fatto alcune foto da asciutta e un paio da bagnata così da vedere il colore delle radici umide.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 17 mag 2018, 23:45 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 11 ago 2015, 18:15
Messaggi: 614
Località: Firenze
Ciao
ricapitoliamo
Prima di usare fertilizzanti concimi misture pozioni segrete domandati se stai fornendo gli elementi base in giusta quantità alla tua pianta.
Luce temperatura umidità calore.
Inutile aumentare i fattori se non troviamo e modifichiamo quello limitante....

Prima verifica se quella radice rimasta,( per la verità mi sembra ridotta male), sia vive attiva, immergile in un vaso/secchio/lavandino con acqua tiepida dovrebbero fare bollicine,e diventare verdi smeraldo fino all’attaccatura con il fusto, se tenute a bagno per diverse ore, invece se hanno aspetto legnoso o risecchito sono andate.
Se fanno bollicine sono vive ma non attive; le vedi attive e in crescita se hanno l apice verde e a punta. Frequenti bagnetti alle radici al giorno.
Quanta quantità di luce riceve la pianta (misura la con un luxmetro lo scarichi sul cell), queste belle e dispettose orchidee ne vorrebbero tanta, e tanta, e tanta ( i valori precisi in termini di lux li trovi ovunque); e soprattutto per quante ore riceve la luce perchè la vorrebbe per almeno 10-12 ore;
potrebbe essere questo il fattore limitante o per lo meno contribuire alla NON ripartenza delle radici, quindi come puoi capire mancando la luce, l'energia che mette in moto il motore della pianta, inutile dare concimi

A che temperatura le tieni, è preferibile non scendere sotto i 17 e se le temperature salgono molto sarebbe opportuno che salisse anche l’umidità atmosferica. Umidità ambientale deve essere comunque alta, molto alta direi ben oltre il 70%. Potresti provare il metodo "marealto" ossia quello di tenere la parte con radici della pianta all'interno di una anfora in coccio (non smaltata) la cui parte finale messa dentro ad un sottovaso tenuto pieno d'acqua......
Sempre attenzione al ristagno di acqua nell’ascella delle foglie, (leggi funghi marcescenze etc) se le foglie lamentano segni di disidratazione, non insistere con le nebulizzazioni ma meglio una serie di impacchi con fogli di tessuto non tessuto bagnato e strizzato lasciato sulla parte aerea. Ho usato questo sistema con piante in crisi(forte sete e radici rovinate), ho bagnato completamente diversi pezzi di tessuto non tessuto ed ho avvolto la pianta, tutta la pianta, a modo di sandwich, in questi pezzi fino a che le foglie non avessero ripreso turgore.

Caldo + umidità elevata = funghi e marciume garantito …perciò FONDAMENTALE LA CIRCOLAZIONE D’ARIA

Il problema dell’estate si può risolvere, ma ora non ci pensare, devi solo monitorare la pianta ed avere tanta pazienza.

saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 18 mag 2018, 14:31 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 28 feb 2018, 13:25
Messaggi: 225
grazie ancora per il tuo prezioso aiuto.

allora, messa in ammollo un'oretta e confermo che almeno una radice è attiva. le altre si presentano verdi turgide eccetto una porzione della grande.

Ho anche scaricato il programma per misurare i lux e confermo che dal pomeriggio in poi ci sono lux abbondanti (sole più o meno diretto parzialmente sotto un glicine) intorno ai 60k lux alle 14.15.

L'umidità è alta perchè l'ho messa in un angolo dove bagno spesso il terreno per altre piante e la nebulizzo con la pompa da esterno.

il calore ahimè per ora manca. Siamo di minime a 13 gradi e massime 23, e finchè non parte l'estate così resta. Visto che tutti gli altri parametri sono positivi e questo prima o poi arriverà, credo sia cmq il caso di lascarla all'esterno. tra l'altro è un periodo di temporali misti a sole e questo aumenta l'umidità nell'aria e mantiene alta la luminosità quasi a copiare le abitudini naturale delle vanda.

ora come ora non saprei cos'altro fare se non continuare con i bagnetti. L'unica pecca è che la radice, l'unica lunga che è rimasta, è piegata verso l'alto e per immergerla in acqua devo sforzarla a ruotarsi verso il basso o devo bagnare tutta la pianta fino alla terza o quarta foglia.

Per ora giro la radice sperando non si rompa perchè ho il terrore del marciume.

Magari un giorno quella radice la lascerò come aerea e ne avrà molte altre verticali da bagnare.... :D :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 18 mag 2018, 15:29 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 11 ago 2015, 18:15
Messaggi: 614
Località: Firenze
Ciao
13 gradi!!!!
Ci credo che la pianta non parte non si riprende....magari se quella temperatura si verificasse occasionalmente potrebbe andare bene ma non in continuo.
Potresti non appena si abbassano le temperature introdurre la pianta in casa(dove avrai più gradi) poi al mattino la rimetti fuori.
In alternativa compri una piccola serretta da balcone e li la ricoveri.
Le abitudini naturali della Vanda non credo siano 13gradi di minima.....
Ritengo sia più conveniente sacrificare un buon posto x alcuni fattori a favorè di un altro che ha gli elementi base più omogenei anche se non con valori altissimi.

X le bagnature non correrei il rischio di rompere o danneggiare la radice, prendi un secchio capiente, acqua TIEPIDA e ci immergi la radice anche se bagni le foglie.....basta poi che tu abbia l accortezza di rovesciare la pianta a testa in giù per far scivolare via l'acqua.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 18 giu 2018, 14:29 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 11 ago 2015, 18:15
Messaggi: 614
Località: Firenze
CIAO
come precede con la vanda???

saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 19 giu 2018, 14:54 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 28 feb 2018, 13:25
Messaggi: 225
Ciao, la vanda procede per ora molto bene.
Non ho modo adesso di postare foto ma posso fare una breve descrizione.
Si presenta ancora in vaso con bark, posizionata in esterno, le faccio due bagnetti al giorno, uno mattina presto e uno dopo mangiato. Poi tardo pomeriggio e sera ha sole diretto e sembra esserne soddisfatta. Ha almeno 2 radici attive e si nota una crescita delle foglie di un cm.
La spruzzo quando posso direttamente con la pompa dell'acqua del giardino e faccio la nube su tutta l'aiuola così l'umidità rimane almeno un po'.
Direi che per ora continuo così e vediamo come evolve.
grazie per le info di supporto che mi hai dato finora.
Spero non succeda il disastro quando sarò in ferie che , a leggere i vari post, sembra essere il momento peggiore per le ns piante.

Prossimo aggiornamento tra un mesetto credo. magari faccio qualche foto di pianta e radici.

Ma quante specie di orchidee diverse hai in casa???


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 19 giu 2018, 16:40 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 11 ago 2015, 18:15
Messaggi: 614
Località: Firenze
bravissimo, se ci sono segni di miglioramento hai agito bene.
quando sarai sicuro dell'attività delle radici(ricorda si nota dalla punta di colore verde acceso..)e del fatto che la pianta abbia superato lo stress idrico, nuove foglie senza rughe, inizierei una concimazione(SOLO se sei sicuro dei punti detti sopra!), concimazione blanda molto diluita.

Ricorda che aumentando le temperature la vanda vuole ovviamente più acqua.
la Vanda vuole anche il sole diretto, noterai un cambiamento di colore nelle foglie, ma attenzione che possono bruciarsi....quindi nelle ore più intense come sole una protezione è meglio.

in casa ho diverse piante come avrai notato ma non tante....ovviamente le vanda, le phal, le cattleye, psicopsis maiposa, dendrobium, scarpetta di venere, cymbidium in linea di massima quelle più comuni. Ed ovviamente con alcune devo ancora entrare in sintonia ... :D

saluti e tienici aggoirnati


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 22 giu 2018, 9:01 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 28 feb 2018, 13:25
Messaggi: 225
ormai sono piuttosto sicuro delle radici attive e anche della presenza di nuove foglie in crescita dal centro. Attendo ancora un po' affinchè sia tutto più evidente e farò delle foto.
per le concimazioni cosa consigli, aggiungerle all'acqua dei bagnetti, irrorazione fogliare e sopratutto, concimazione con che titolo??? meglio puntare sull'azoto per ora così la pianta rinforza la vegetazione?
non cercherei rogne con fiori o altro adesso, avendo due radici di numero!!!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: coltivazione Vanda
MessaggioInviato: 24 giu 2018, 8:53 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 11 ago 2015, 18:15
Messaggi: 614
Località: Firenze
ciao
sono contento per la tua vanda, sono impaziente di vedere le foto.
allora per quanto riguarda le concimazione, bellissimo il post di Giulio(ti apre un mondo!), io effettuerei una concimazione come ti ho detto leggera, a base soprattutto di azoto e fosforo, terrei basso il potassio.
Bagnetti, e farei anche le spruzzature alle radici ma visto che la tieni in vaso .....mi pare difficile.

saluti e complimenti


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 128 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it