HOME     

coltivare

vedere

leggere

acquistare



news

articoli

links

map

appuntamenti



forum

group

chat

contact

Orchidando.forum

Il forum delle Orchidee
Oggi è 5 giu 2020, 23:07

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: SP Laelia purpurata
MessaggioInviato: 28 dic 2009, 13:36 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 16 ago 2005, 15:34
Messaggi: 2745
Località: Roma
Laelia purpurata

Immagine


Storia

La Laelia purpurata fu scoperta nel 1847 da Francois Devosdurante una spedizione di raccolta e ricerca nella provincia di Santa Caterina (Brasile)
Fu successivamente classificata dal botanico Lindley nel 1852 che gli attribuì il nome di Laelia purpurata .
E’ il fiore simbolo dello stato brasiliano di Santa Caterina dove è largamente coltivata dalla popolazione.
La forte somiglianza con la Cattleya monofoliata, ha portato i botanici e tassonomi nel tempo a descriverla anche come Cattleya (Cattleya brysiana, Cattleya purpurata).
Anche Lindley, che in precedenza aveva classificato altre due piante molto simili alle Cattleya, la Cattleya lobata e la Cattleya crispa, le sposto nel genere Laelia per la sola differenza che aveva notato ed individuato nei fiori, il numero di pollinia, che è 4 nelle Cattleye e 8 nelle Laelie. Da allora le Laelie brasiliane sono rimaste raggruppate nel genere Laelia e generalmente vengono
chiamate Cattleyodes.

Habitat

E’ una specie tipicamente brasiliana, cresce nelle parti alte degli alberi dove trova soddisfazione da una luce molto intensa e da una buona circolazione dell’aria. La Laelia purpurata è una specie endemica delle regioni di Rio de Janeiro , San Paolo, Santa Caterina e Rio do Sol, una zona costiera del sud Brasile di circa 470 Km, ma con una ampiezza di pochi kilometri, inizialmente fu trovata nelle zone paludose costiere, in seguito ed in grande numero sulla cima degli alberi in fitte foreste.
Ho letto in giro per la rete che fu trovata in grandissime quantità addirittura sulla sabbia delle spiagge costiere, ma a causa della spietata raccolta incontrollata, ora si trova soltanto sulle cime di alberi secolari non lontani dal mare.
Le temperature della zona di origine sono
Temperature estreme 41 ° C e -4 ° C.
Umidità media 70-80% tutto l'anno.
Da 80 millimetri di precipitazioni in l'estate a 130 mm per tutto l'inverno.
La temperatura media (giorno / notte) da 18,9 C° a 9,4 ° C in gennaio e da 30,6 C° a 20,1 ° C nel mese di agosto.
Periodo di fioritura: Da marzo a novembre con un massimo che si verifica in maggio/giugno.




La pianta

La Laelia purpurata e una pianta a sviluppo simpodiale, è di grandi dimensioni e raggiunge tranquillamente i 60 cm. I sui pseudobulbi sono molto allungati e schiacciati, sottili alla base ed un po piu ampi nella parte superiore, misurano circa 30 cm., unica foglia coriacea e lanceolata di circa 30-35 cm, da qui la grande resistenza ai raggi diretti del sole , ma....... ombreggiate sempre !!!!!.
Il suo sviluppo vegetativo avviene alla fine della fioritura (fine estate/autunno) e puo produrre piu di una nuova vegetazione che emette la spata molto precocemente crescendo sviluppandosi e maturando insieme al nuovo pseudobulbo.
La spata di grosse dimensioni raggiunge misure anche di oltre 20 cm, matura in primavera inoltrata producendo da 3 a 7 fiori di grossa dimensione.
I nuovi pseudo bulbi emettono l’apparato radicale al raggiungimento della maturazione.
E’ una pianta di grandi dimensioni , va rinvasata in un opportuno contenitore e quando necessario anche divisa (per la gioia degli amici orchidofili).
Tengo le mie in vaso di plastica del 12, la piu vecchia ha 7 pseudobulbi di cui 2 nuovi che sono andati in fioritura verso la metà di giugno, purtroppo soltanto 3 dei 7 boccioli germogliati sono sopravvissuti ad un attacco di limacce, ma non mi lamento comunque del risultato.
Il substrato in cui le tengo è per l’80% bark di pezzatura medio-grande, il restante 20% è composto da pezzi di polistirolo e carbone da legna in modo da mantenere un buon drenaggio.
E’ importante infatti non avere un substrato costantemente bagnato, innaffiare quindi abbondantemente soltanto quando il composto è quasi completamente asciutto.
Nel periodo freddo (Dicembre/Gennaio) mi limito soltanto a piccole spruzzate di acqua da osmosi, le tengo ad una temperatura minima di 14° ed una UR del 65%. Nel periodo caldo (Aprile/Settembre) la serra riceve i raggi diretti del sole e la temperatura interna raggiunge temperature considerevoli, a volte anche sopra i 40°, con una adeguata percentuale di UR (85%) non ho notato comunque nessun tipo di scompenso sia dal punto di vista vegetativo sia nelle fioriture. Quest’anno con la costruzione della nuova serra avrò certamente valori diversi, spero che le piante si adattino velocemente alla nuova dimora.

Il Fiore

Il fiore della Laelia purpurata a mio avviso è tra i piu belli e affascinanti, ma chi mi conosce sa bene che il mio è un giudizio di parte. Oltre alla loro straordinaria grandezza, raggiungono dimensioni tra i 15 e i 20 cm a gruppi da 3 a 7 per pseudo bulbo, hanno una vastissima gamma di colorazioni ed un profumo fragrante e duraturo.
La forma Tipo, ha petali leggermente frangiati e sepali completamente bianchi, il labello di forma allungata e arrotondato nella parte finale ha una colorazione interna completamente viola ed una gola bianca con striature violacee.
Facendo riferimento ad una recente proposta della FCO (Federacao Catarinense Orquidofilos) si è arrivati ad una classificazione della Lalia purpurata fino a 27 varietà suddivise in due categorie, praticamente appartengono alla prima categoria tutte le purpurate che dipendono dal colore del fiore :

1) tipo
2) ardósia
3) carnea
4) canhanduba
5) roxo-violeta
6) roxo-bispo
7) semi-alba
8 ) suave
9) russeliana
10) vinicolor
11) alba
12) concolor
13) rubra
14) sangüínea


Le altre 13 appartengono alla seconda categoria per la forma del colore del labello e per la forma del colore dei petali:


a) Forma del colore del labello:
1) anelata
2) argolão
3) áurea
4) mandayana
5) marginata
6) multiforme
7) oculata
8 ) regina
9) schroederae
10) atro
b) Forma del colore dei petali:
11) flâmea
12) striata
13) venosa


Tenendo poi presente le infinità di incroci tra specie e varietà il numero tende sicuramente ad aumentare, ho deciso quindi di cercare di contenere la mia collezione nelle 27 elencate ma ancora molte di queste mancano all’appello.
Chi mi conosce sa quanto amo queste piante, ogni volta che riesco a partecipare ad una mostra non vado via senza avere una purpurata nel carniere.


Ciao
Luciano alias Laser

_________________
Se puoi sognarlo, puoi farlo !
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: SP Laelia purpurata
MessaggioInviato: 11 mar 2012, 14:32 
Non connesso
frequentatore
frequentatore
Avatar utente

Iscritto il: 23 mar 2011, 18:44
Messaggi: 286
Località: Firenze
Salve,
la Laelia purpurata della foto a che varietà appartiene? Molto bella, complimenti.
Maurizio

_________________
"La spiritualità, per uno come me che non crede a Dio, all’anima, all’aldilà, sta nella capacità di amare e comprendere gli altri − uomini e animali − “di non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te”."
Margherita Hack


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: SP Laelia purpurata
MessaggioInviato: 11 mar 2012, 21:02 
Non connesso
VIP
VIP
Avatar utente

Iscritto il: 16 ago 2005, 15:34
Messaggi: 2745
Località: Roma
Laelia purpurata tipo.

Si.... molto bella

Ciao
Laser

_________________
Se puoi sognarlo, puoi farlo !
Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it