HOME     

coltivare

vedere

leggere

acquistare



news

articoli

links

map

appuntamenti



forum

group

chat

contact

Orchidando.forum

Il forum delle Orchidee
Oggi è 4 apr 2020, 20:53

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 878 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 52, 53, 54, 55, 56, 57, 58, 59  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 16 nov 2010, 22:50 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

sò cavoli!! :mrgreen:
se quella macchia come dici entra nel fusto.

Hai due possibilità visto che riferisci della macchia secca.

1.a lasciare tutto come sta e che Madre Natura faccia il suo corso, però visto che la pianta ha le radici vedi di innaffiarla ogni tanto, o anche una volta a settimana, mettendo tutto in acqua per circa una buona mezz'ora. Se sei in grado di darle calore e luce, usa acqua con fertilizzante.

2.a togliere anche la seconda foglia in via di ingiallimento con la macchia e controllare che non abbia preso il fusto.
Se si, posta le foto per favore e se ti va.
Se no, puoi
- continuare in sfagnoterapia ma innaffiare la pianta come alla possibilità 1.
- rinvasare in bark e sfagno, mettendo sotto per bene il fusto quasi fino alle foglie nuove, riservandole, poi, il trattamento come se fosse una pianta normale ma con poche radici, quindi innaffiature solo quando le radici fossero argentee.
Posizione calda e luminosa.

Se avessi altro, fai un fischio.

:D :P

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 18 nov 2010, 13:28 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 26 gen 2010, 0:21
Messaggi: 239
Località: Roma
Eccomi qua!

A soottoporti nuovemente il "giallo" del giallo :)

Dopo aver tolto anche l'altra foglia che volgeva rapidamente ad un giallo ittereo, ho scoperto due accenni di radici; cosa ne pensi se opto per la soluzione 2 e rinvaso con bark e sfagno?

Intanto riposa come vedi.
Dopo averla pulita ben bene, togliendo il tessuto necrotico dal fusto, l'ho spolverizzata con cicatrene

Mi vengono da fare alcune considerazioni:
puo',un'eccessiva condenza aver provocato tutto cio'?
poi, se e' fondamentale la circolazione dell'aria,in caso di insacchettamento non puo' essere questo uno degli inconvenienti? :roll:

Altre foto:

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Ciao Piera!
Ed ancora grazie


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 18 nov 2010, 17:25 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

vedendo come è messa nelle ultime foto che hai postato, è meglio che la metti in sfagnoterapia, così lei farà tutto da sola e tu non dovrai preoccuparti.
Personalmente una volta messa a bagno in modo che possa bere tutta l'acqua di cui abbisogna, taglierei anche la radice rimasta.
Ho notato che senza radici, la pianta radica più in fretta. Credo che sia maggiormente stimolata a radicare proprio per la sopravvivenza.



Cita:
puo',un'eccessiva condenza aver provocato tutto cio'?
Non saprei risponderti alla tua domanda poichè non ho foto per farmi ujna idea di quel che riferisci.
Secondo me, visto che aveva le radici avresti dovuto almeno innaffiarla durante la bella stagione in modo da darle la possibilità di crescere. Ora la stagione non è proprio delle migliori...



Cita:
poi, se e' fondamentale la circolazione dell'aria,in caso di insacchettamento non puo' essere questo uno degli inconvenienti?
No, non è fondamentale la circolazione d'aria nel sacchetto, anzi! rovina/elimina l'equilibrio che si è creato all'interno.
Solo che devi riuscire a trovare questo *equilibrio giusto* con l'umidità che si forma all'interno del sacchetto/vaso: è tutto qui il segreto per la buona riuscita.
Una volta raggiunto, all'interno la pianta fa tutto da se come in natura:con la traspirazione si crea l'ossigeno, assorbe l'anidride carbonica, ecc. ecc....

Se avessi altro...

:D :P

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 8 dic 2010, 21:16 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 16 ago 2009, 0:00
Messaggi: 587
Località: Parigi
Buona serata a tutti,
volevo partecipare anch'io a questa discussione che come protagonista ha un keiki di phal molto piccolo senza alcuna radice
eccola qui
Immagine

L'ho iserita in un contenitore contenente dello sfagno che preventivamente è stato reidratato con l' acqua e dopo strizzato molto strizzato che al tatto sembra quasi asciutto, e questa è la sua nuova posizione
Immagine

Immagine

Ovviamente le parti nere intorno al fusto sono state tolte
Terrò aggiornato l' evolversi della pianta e spero che vada tutto bene.
Una domanda semplice :roll: :wink: , va bene questo posizionamento?
Buona serata


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 8 dic 2010, 21:34 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

il posizionamento è corretto, per favore l'hai messa in serretta ? senza coprirla a quanto vedo, potresti riferire quanta UR hai?
Inoltre, potresti diminuire lo sfagno utilizzato, ma visto che non la chiudi per il momento va bene anche così.

Da quel che vedo inoltre, devo dirti che non mi sembra affatto in buona salute, speriamo ce la faccia...

Grazie!

:D :P

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 8 dic 2010, 22:55 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 16 ago 2009, 0:00
Messaggi: 587
Località: Parigi
Ciao Piera,
sì, l'ho messa in serretta. Non ho voluto mettere il coperchio proprio perchè si trova li dentro. Per ora ho un ur al 62% un pò bassina ma in media siamo intorno al 70%.
Speriamo che si riprenda :roll:
intanto ti ringrazio per la collaborazione :mrgreen:
Buona serata


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 9 dic 2010, 20:19 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

effettivamente l'UR è proprio bassa, vediamo che fa in questi giorni, altrimenti devi pensare di metterla o in barattolo chiuso o di mettere sopra il sacchetto chiuso, altrimenti così si disidrata troppo e avrà ancora meno forze per fare.

Se avessi altro fai un fischio. :mrgreen:

:D

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 9 dic 2010, 21:31 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 16 ago 2009, 0:00
Messaggi: 587
Località: Parigi
Ciao a tutti amici,
la phal sembra essere migliorata meno rughe su una foglia e un pò di più su la foglia che sta in cima.
L' ur di notte e mattina e sul 70% durante la giornata scende sul 60/62%
Domani posto le foto e vediamo sul da farsi
Buona serata a tutti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 12 dic 2010, 11:49 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 16 ago 2009, 0:00
Messaggi: 587
Località: Parigi
Scusate per il ritardo nel postare la foto per aggiornare, finalmente oggi ho avuto un pò di tranquillità e sono riuscito a fargli la foto.
A me sembra essere migliorata, anche se di poco, e forse sta nascendo una nuova fogliolina :mrgreen:
Ecco la protagonista
Immagine

Dalle foto forse non si nota molto il miglioramento :roll:
Aspettando istruzioni...
Nella serra ho messo un pò d'acqua per far alzare l' umidità che ora si aggira sui 68/70% tutto il giorno
Grazie e buona domenica


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 12 dic 2010, 14:48 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

se tu dici che è migliorata rispetto a prima, continua in questo modo e vediamo, anche se personalmente la chiuderei per non pensarci più e permetterle di stare a maggiore umidità ambientale.

Grazie per l'aggiornamento e buona continuazione.

:P

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 13 dic 2010, 22:37 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 16 ago 2009, 0:00
Messaggi: 587
Località: Parigi
Ho deciso i seguire il tuo consiglio e oggi è stata messa nella tazzina di vetro
Immagine

e insacchettata
Immagine

Cosa ne pensi? ora la inserisco nella serra e domani vediamo quanta condensa esce fuori
Notte


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 14 dic 2010, 18:27 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

in attesa di sapere che hai trovato oggi nell'orchidario...

Mi viene da dirti che il contenitore dovrebbe essere di vetro trasparente in modo che la piantina prenda luce per bene, inoltre il sacchetto mi pare troppo grande e lo sfagno usato troppo poco.

:roll:

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 14 dic 2010, 21:27 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 16 ago 2009, 0:00
Messaggi: 587
Località: Parigi
Ciao Piera come al solito non sbagli mai :mrgreen:
Non ho trovato nulla, niente goccioline. Ho messo più sfagno e il sacchetto e più piccolo ma però il vasetto e sempre quello :roll:
però la pianta ora sta in cima, avendo aumentato lo sfagno. Vediamo il risultato domani....
Buona serata


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 14 dic 2010, 23:48 
Non connesso
visitatore
visitatore

Iscritto il: 26 gen 2010, 20:17
Messaggi: 42
Località: milano
Scusate l'intromissione, vi porrei una domanda sulla sfagnoterapia. Ho 2 phal in sfagnoterapia ormai da settembre. Le phal stanno bene, sono spuntate 2 radici e nuove foglie. Il problema è che dopo un po', la crescita delle radici si blocca e si annerisce la loro punta. Ora crescono solo le foglie ma le radici sono nere sulla punta e non ne spuntano di nuove. Perchè succede se le phal hanno fatto ripartire la crescita?
Grazie mille!
Laura


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sfagnoterapia, diario
MessaggioInviato: 15 dic 2010, 18:30 
Non connesso
VIP
VIP

Iscritto il: 21 ott 2005, 23:34
Messaggi: 10580
Località: Provincia di Bergamo - mt 550 slm - zona climatica 7b (USDA)
Ciao,

@ Domy, okappa, ora tieni controllato cosa succede.


@ Laurakam, il motivo vero non te lo so dire, ma tu aspetta vedrai che dalla punta nera ripartiranno, come ho già documentato.
L'importante che le punte siano secche e per accertarti di ciò, passa queste punte sul dorso della mano e se "grattano" vuol dire che vanno bene. Scusa il termine usato, ma non mi viene migliore in questo momento.
E' facile che sia o per le temperature troppo basse, sfagno troppo asciutto, oppure se hai usato fertilizzante - spero tu non lo abbia usato sullo sfagno, poichè quando si asciuga rimangono i sali e alle radici questi non piacciono per nulla.

Se avessi altro....

:D :P

_________________
ciaociao
piera


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 878 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 52, 53, 54, 55, 56, 57, 58, 59  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it